Home / Sport / Ritrovare la motivazione per allenarsi: consigli pratici
Ritrovare la motivazione per allenarsi

Ritrovare la motivazione per allenarsi: consigli pratici

Molte persone, oggigiorno, pur volendo intraprendere un percorso di attività fisica, spinti da altre distrazioni (come la famiglia, il lavoro, ecc.) oppure semplicemente per aver perso la motivazione, decidono di abbandonare il proprio allenamento.

L’attività fisica, infatti, viene il più delle volte sottovalutata. Questa non serve solo a rimanere in forma e a non prendere peso, ma è fondamentale anche per il proprio benessere mentale.

Ecco, quindi, alcuni consigli per restare motivati.

  1. Stabilire degli obiettivi da raggiungere

Molti si concentrano sul raggiungimento dell’obiettivo finale, che nella maggior parte dei casi è la perdita di peso e, quando vedono che gli sforzi fatti fino a quel momento non sono bastati, si lasciano prendere dal sopravvento e si demoralizzano.

Il trucco per rimanere motivati è quello di fissare dei traguardi da raggiungere e focalizzarsi sui singoli miglioramenti che si presentano di giorno in giorno.

Ad esempio, se hai intenzione di andare in palestra due volte a settimana, allora cerca di trovare uno spazio libero all’interno della settimana che ti consente di isolarti mentalmente dai pensieri esterni: in quelle due ore di allenamento ci sei solo tu e i tuoi esercizi!

La sensazione di aver superato un traguardo ti incoraggerà a proseguire e ad impostarne altri che ti permetteranno di arrivare alla meta.

  1. Trovare la motivazione giusta

Ognuno ha il proprio metodo per automotivarsi: c’è chi ci riesce da solo, perché è abituato a cercare di fare sempre meglio; c’è chi si aiuta con dei passatempi, come la musica; c’è chi, però, ha poca autostima e forza di volontà e quindi ha bisogno di un’influenza esterna.

Se fai parte dell’ultima categoria, non preoccuparti perché esistono vari modi per risollevarsi il morale. Per esempio, potrebbe essere utile guardare dei video su YouTube o su Facebook di persone, spesso atleti o modelli, che indicano quale sia la migliore routine per allenarsi e spiegano il modo corretto per eseguire gli esercizi.

Un altro aiuto fondamentale è quello di trovarsi un partner con il quale affrontare al meglio le difficoltà e raggiungere i risultati sperati. Avere accanto un amico, oppure anche più di uno, magari attraverso il training di gruppo, che ti invoglia ad allenarti con lui può essere la migliore soluzione sia per avere dei consigli su come effettuare gli esercizi e sia per creare delle competizioni amichevoli, con le quali puoi cercare di superare i propri limiti.

  1. Scegliere l’allenamento che fa per te

È importante cambiare spesso approccio e non eseguire sempre gli stessi esercizi, ma modificare il programma di allenamento per non annoiarsi. Inoltre, non è per forza necessario andare in palestra. Per ritrovare la giusta motivazione è possibile anche esercitarsi altrove: a casa ci si può allenare senza seguire i ritmi della palestra e in più tranquillità; all’aria aperta (in un parco, o in spiaggia) è più divertente e piacevole.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About Redazione

Check Also

acquagym piscina

Acquagym: tutti i benefici

L’acquagym è un’attività sportiva che si svolge in piscina e di tipo aerobico che apporta ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *