Home / Salute / Salute: quando il medico sbaglia

Salute: quando il medico sbaglia

Sovente tendiamo a vederli come delle divinità intoccabili che tutto possono, ma la verità è che i medici sono degli esseri umani come noi e in quanto tali possono compiere errori. Certo, non è questa la norma, per fortuna i casi di errori medici sono tutto sommato pochi, però ci sono, e quando capitano è necessario richiedere un risarcimento danni da responsabilità medica. Il tema della salute e della malasanità purtroppo è molto spinoso, i casi limite sono diversi, e dimostrare di avere ragione non sempre è facile, tuttavia, se si ritiene di aver subito un danno da malasanità bisogna assolutamente agire e non lasciar cadere la cosa perché “tanto i medici hanno diritto di sbagliare”. Non è così, gli errori  possono essere commessi, è vero, ma i danni vanno risarciti.

Il medico tutela la salute ma può sbagliare

Fidarsi di un medico va bene, affidarsi ciecamente no. Purtroppo invece, molti, partono sempre dal presupposto che chi ha studiato e ha conseguito una laurea è sempre e comunque al di sopra del paziente che in primo luogo non è ritenuto “in grado di capire”, in secondo luogo deve essere curato e basta, in molti casi non ha nemmeno la possibilità di chiedere informazioni. Chi di noi non si è trovato almeno una volta in una circostanza simile? Di contro, per fortuna, ci sono medici che ci tengono ad avere un dialogo con i propri pazienti e a spiegare tutto nel dettaglio.

In ambo i casi, però, per quanto in buona fede, il medico può sbagliare, ma può anche capitare che nel commettere l’errore concorra anche una carenza della struttura, nonché del personale.

Troppi casi di malasanità

Purtroppo negli ultimi anni i casi di malasanità si sono succeduti con una frequenza decisamente elevata rispetto ai tempi moderni e alla tecnologia che oggi abbiamo a disposizione. Per comprendere le proporzioni di questo fenomeno basti pensare che per quanto riguarda i decessi, ben 30 mila all’anno sono stati annoverati tra i casi di malasanità. E in Italia? Nel nostro Paese a fronte di tantissime eccellenze nell’ambito della salute e della medicina, ci sono  dei gravi casi di malasanità. I più drammatici vedono come protagonisti involontari alcune partorienti e i loro neonati.

malasanita-02Ultimo in ordine di tempo il bambino che non è stato fatto nascere d’urgenza poiché i medici di turno dovevano staccare e andare a riposo. La situazione, invece, necessitava di un intervento chirurgico urgente, si sarebbe dovuto praticare un taglio cesareo, oggi una pratica anche troppo frequente, quindi si trattava di un intervento di routine. Ma per l’appunto è stato appurato che i medici avevano finito il turno e hanno lasciato la paziente senza l’assistenza necessaria. Quello che è accaduto è sotto i riflettori della cronaca: il bambino è stato dato alla luce con un grave deficit cognitivo causato da una mancata ossigenazione.

La salute va tutelata e il risarcimento va richiesto

In caso si sia protagonisti di un episodio di malasanità, o lo sia un proprio caro, l’iter da seguire potrebbe essere piuttosto ostico. Riuscire a destreggiarsi tra leggi e burocrazia non è una cosa facile per tutti, ci si deve quindi appoggiare a un’agenzia specializzata o a un avvocato che possano tutelare gli interessi del richiedente e far sì che la richiesta, qualora sia lecita, vada a buon fine.

About Silvia

Check Also

implantologia dentale DrDent.it

Implantologia Dentale per nuovi denti fissi

Implantologia dentale per i tuoi nuovi denti fissi: Dr Dent è una clinica dentale con ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *