Home / Salute / Micosi inguinale
micosi inguinale

Micosi inguinale

Micosi inguinale maschile e femminile

La micosi inguinale, nome scientifico tinea cruris è un problema parecchio frequente tra chi pratica sport, a prescindere che si tratti di soggetti di sesso maschile o femminile.
Le sue prime manifestazioni possono indurre a confonderli con altri disturbi di natura dermatologica. Proprio per questo è fondamentale la tempestività della diagnosi: se riconosciuta per tempo, la micosi inguinale può essere debellata rapidamente, riducendo al minimo i fastidi da essa arrecati.
Generalmente si manifesta con un arrossamento che, partendo dalla piega inguinale, si estende all’interno coscia e, in alcuni casi, anche ai glutei e all’addome. Viene invece risparmiata la zona genitale per questo, nelle donne, non vi è il rischio di confonderla con la candida.
La certezza della diagnosi si ha dopo aver analizzato in laboratori, al microscopio, il campione di cellule raschiate dalla zona infetta.

Micosi inguinale cause e contagio

La causa principale della micosi inguinale è la formazione di un ambiente umido nella predetta zona dell’inguine; situazione parecchio frequente quando si indossano per lungo tempo capi d’abbigliamento sintetici.
Questo spiega bene perché gli atleti siano tra i soggetti maggiormente esposti al rischio di contratte l’infezione e, tra essi, lo sono poi principalmente ciclisti e nuotatori.
Le lunghe ore trascorse in sella, sudando senza potersi cambiare, oppure in vasca mantenendo indosso per parecchio tempo il costume bagnato, favoriscono infatti i ristagni umidi nella regione inguinale.
Inoltre, come tutte le micosi del resto, l’infezione può essere altamente contagiosa soprattutto se (proprio come accade agli sportivi), dopo l’allenamento si frequentano le docce pubbliche disponibili nelle piscine oppure all’interno delle palestre.

Micosi inguinale cura

Il trattamento più efficace per la cura della micosi inguinale è quello a base di prodotti a uso topico, quali ad esempio creme, pomate, tinture o lozioni, prevalentemente a base di clotrimazolo o di bifonazolo.
Per tali sostanze non è necessaria la prescrizione medica, e sarà sufficiente applicarle sulla regione interessata dall’infezione per 3-4 settimane.
Per casi più complessi poiché non riconosciuti prontamente, caratterizzati da infiammazione, forte prurito o vesciche, è opportuno invece valutare col proprio medico un trattamento a base di antimicotici e corticosteroidi.

Micosi inguinale rimedi naturali

Se si preferisce affidarsi a dei rimedi naturali, il che è consigliato solo al cospetto di infezioni lievi o alle prime manifestazioni, si può optare per l’uso di oli essenziali. Potete scegliere tra quello di mandorle dolci o anche quello di legno rosa.
Potete unire al vostro olio, in una bottiglietta, anche degli efficaci semi di pompelmo.
A questo punto non vi resterà che spalmare questa vostra mistura sulla pelle arrossata per via della micosi.

About Redazione

Check Also

implantologia dentale DrDent.it

Implantologia Dentale per nuovi denti fissi

Implantologia dentale per i tuoi nuovi denti fissi: Dr Dent è una clinica dentale con ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *