Home / Salute / Formaggi magri, quali scegliere se si soffre di colesterolo alto o diabete

Formaggi magri, quali scegliere se si soffre di colesterolo alto o diabete

Quali sono i formaggi magri?

Tutti i formaggi contengono una certa percentuale di grassi, per questo motivo vengono quasi sempre esclusi dalla dieta quando è necessario perdere peso o tenere sotto controllo alcune patologie. Per una corretta classificazione è necessario calcolare la sostanza grassa in percentuale, oltre alle calorie. Un formaggio per essere considerato magro deve contenere una quantità di grassi inferiore al 20%. Tra il 20 e il 35% parliamo di formaggi leggeri, oltre il 35% troviamo gorgonzola, mascarpone, burrata, che sono definiti come i più ricchi di grassi. I formaggi magri sono sostanzialmente tre: ricotta di mucca, pecora o capra, fiocchi di latte, formaggio spalmabile tipo quark. La ricotta è un latticino, non un vero formaggio, mentre i secondi sono prodotti con latte scremato. La percentuale di sostanza grassa è inferiore al 20% e sono meno calorici. Non contengono lattosio.

I più indicati per chi ha il colesterolo alto

I formaggi contengono grassi saturi, quindi colesterolo. Ma non è necessario escluderli completamente dalla dieta, basta consumarli con moderazione, preferendo i magri o leggeri. In caso di ipercolesterolemia meglio scegliere della ricotta, di mucca o pecora. Il contenuto di grassi e calorie è molto simile, mentre la ricotta vaccina ha un sapore più delicato rispetto all’ovina e caprina. La scelta dipende dal gusto personale. Oppure optare per i fiocchi di latte, magri e versatili in cucina, da accompagnare con delle verdure fresche di stagione. La feta greca è un formaggio stagionato che rientra nel gruppo dei formaggi leggeri, ma attenzione al contenuto di sale, soprattutto in caso di ipertensione arteriosa. I formaggi non sono ipocalorici, anche quelli leggeri o magri vanno sempre consumati in piccole porzioni, accompagnati da verdure crude o cotte. Certamente sono più digeribili rispetto agli altri, buoni, anche se meno saporiti.

I formaggi magri adatti per il diabete

Anche in caso di diabete, è necessario seguire un’alimentazione adeguata, che escluda dalla dieta i formaggi grassi, preferendo ricotta e fiocchi di latte. Per variare è possibile consumare dei prodotti light, ai quali è stata ridotta in lavorazione la percentuale di sostanza grassa. In commercio troviamo mozzarella, stracchino e formaggi spalmabili. La variazione della percentuali di grassi non altera il contenuto di elementi come proteine e minerali, importanti in una sana alimentazione, come calcio e fosforo. E’ bene considerare che i formaggi sono alimenti proteici, come il pesce e la carne, per questo motivo non andrebbero mai consumati nello stesso pasto, ma alternati fra loro.

About Redazione

Check Also

camminare a piedi

Vendere l’auto per ritrovare la salute

Oggi come oggi, il rischio maggiore per la popolazione italiana è quello di contrarre malattie ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *