Home / Salute / Dolore al fianco sinistro sotto le costole: cause e diagnosi

Dolore al fianco sinistro sotto le costole: cause e diagnosi

Ti capita spesso di avere dolore al fianco sinistro? Questo tipo di malessere è abbastanza frequente e può essere generato da molti fattori. Se ti è capitato in maniera frequente o episodica e non sai perché, niente paura. Scopriamo insieme quali possono essere le possibili cause, senza dimenticare di approfondire con il tuo medico curante le origini del dolore.

Cosa si intende per dolore al fianco sinistro?

Per dolore al fianco sinistro sotto le costole si intende un fastidio continuo o episodico doloroso, localizzato nell’area addominale, tra le costole e l’inguine. Non sempre sottintende una patologia grave: spesso può infatti avere cause innocue, ma in ogni caso non va sottovalutato.

Il dolore può manifestarsi in maniera molto diversa, può essere: episodico, frequente, acuto e improvviso, lieve e via via sempre più intenso, simile a crampi o spasmi.

Dolore al fianco sinistro le cause

Le cause del dolore al fianco sinistro sono molteplici: si va da un accumulo di gas intestinale, da una costipazione o da uno sforzo eccessivo, fino a problematiche come un’ernia inguinale, un’infezione delle vie urinarie o dell’apparato genitale, una patologia renale o intestinale più o meno grave, o una gravidanza extrauterina. Se poi oltre al dolore sono presenti altri sintomi quali febbre, nausea o diarrea, il ventaglio delle ipotesi si allarga ancora di più, ed è necessario il parere di un medico.

Dolore al fianco sinistro alto o basso

Una prima distinzione che va fatta per individuare le cause all’origine del dolore riguarda la zona. A seconda della localizzazione infatti ci si può fare da subito un’idea sulla causa che può averlo scatenato, senza dimenticare che il parere di un medico è insostituibile.

Si distinguono in generale quattro zone di localizzazione del dolore:

  • dolore al fianco sinistro alto, subito sotto le costole: in questo caso potrebbe dipendere da un problema della milza: è il caso di una persona che, dopo un lungo tempo di inattività, decide di correre o camminare velocemente, accusando questo tipo di fastidio.
  • dolore ad altezza ombelico: la causa potrebbe essere una patologia renale
  • dolore al fianco sinistro basso, nella sezione addominale, più precisamente all’altezza dell’inguine, il dolore può irradiarsi all’anca e alla natica: in questo caso, potrebbe trattarsi di artrosi all’articolazione dell’anca.
  • dolore che si irradia alla gamba, la causa potrebbe essere una pubalgia o un’ernia.

Come hai potuto leggere le cause sono davvero tante e diverse tra loro.

Dolore al fianco sinistro momentaneo

Se il dolore si manifesta in maniera episodica e non frequente, è possibile che le cause non siano gravi. Da cosa potrebbe dipende quindi un dolore al fianco sinistro episodico?

  • trauma lieve causato dall’aver dormito in una posizione scomoda per molte ore, ad esempio con il braccio sotto il fianco
  • mal di milza, è il classico dolore che si sente sotto sforzo, e lo si avverte quando si fa attività fisica senza un opportuno riscaldamento
  • accumulo di gas (meteorismo) che provoca gonfiore e dolore all’addome
  • stipsi, anche in questo caso il dolore spesso si accompagna a gonfiore di stomaco.

Dolore al fianco sinistro frequente

In questo caso il dolore può dipendere da una patologia a carico di alcuni organi come reni, apparato urinario, apparato riproduttivo femminile. Tra le patologie più comuni:

  • patologie ai reni o all’apparato urinario: come calcoli renali, infezioni batteriche ai reni (pielonefrite), infezioni batteriche all’uretere (uretrite), cistite
  • malattie del colon: colite, diverticolite, morbo di Crohn, carcinoma al colon
  • malattie dell’apparato riproduttivo femminile, come cistite, infezione da HPV, tumore alle ovaie o all’utero
  • patologie della milza o altre patologie che causano un ingrossamento della milza come anemie o cirrosi
  • pubalgia
  • varicocele
  • artrosi dell’anca

Dolore al fianco sinistro in gravidanza

Molte donne in dolce attesa possono accusare un antipatico dolore al fianco sinistro sotto le costole: la causa principale di questo fastidio è l’anemia. Spesso infatti questa patologia si presenta in gravidanza, ma non causa particolari problemi: tuttavia, è buona cosa effettuare controlli in caso di dolore al fianco. Altre cause frequenti del dolore al fianco sinistro in gravidanza possono essere: problemi alla milza, ulcera o problemi alla contrazione del diaframma. Se il dolore è localizzato più in basso, nell’area della gamba/gluteo potrebbe trattarsi si una infiammazione al nervo sciatico.

Un’ulteriore causa del dolore al fianco sinistro potrebbe essere una gravidanza extrauterina, ovvero il caso di un uovo che, una volta fecondato, si è impiantato non nell’endometrio bensì nella tuba o in un’ovaia.

Diagnosi e cura del dolore al fianco sinistro

Prima raccomandazione: mai fare autodiagnosi! In questo articolo abbiamo letto come le cause possano essere tra le più svariate, da una semplice costipazione intestinale, a tumori dell’apparato digestivo. In ogni caso, la lettura di questo articolo non potrà mai sostituirsi al parere di un medico. La cosa più importante da fare quando si accusano dolori al fianco sinistro è quella di annotare tutte le caratteristiche e le manifestazione del dolore.

Innanzitutto localizzare il dolore, se alto o basso; poi individuare se si presenta a riposo, sotto sforzo o dopo mangiato. E va inoltre specificato se il dolore è accompagnato da altri sintomi come diarrea, vomito, febbre.

In base poi al tipo di diagnosi il medico prescriverà il piano di cura specifico.

Non vi è dunque una risposta univoca a questo fastidio, in quanto considerare l’intera anamnesi della persona che ne soffre è la cosa migliore da fare per evitare conclusioni affrettate e, talvolta, errate.

About Redazione

Check Also

camminare a piedi

Vendere l’auto per ritrovare la salute

Oggi come oggi, il rischio maggiore per la popolazione italiana è quello di contrarre malattie ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *