Home / Salute / Disabilità: le soluzioni per muoversi meglio in casa
sedia a rotelle

Disabilità: le soluzioni per muoversi meglio in casa

Avere una qualche disabilità motoria può causare parecchi disagi anche in una normale giornata nella propria abitazione. Lo sa bene chi è costretto ad utilizzare la sedia a rotelle, ma anche chi semplicemente ha qualche anno di troppo sulle spalle o ha subito un incidente. Oggi fortunatamente la tecnologia ci mette a disposizione numerosi ausili che consentono al disabile, o alla persona a ridotte capacità motorie, di spostarsi come vuole e di utilizzare ogni stanza della casa completamente da solo, senza l’aiuto di qualcuno che lo accompagni costantemente ovunque.

Oltrepassare un dislivello

Un gradino, una scala impervia, un dislivello di qualsiasi entità, non c’è nulla di meglio per indicare il concetto, molto evocativo, di barriera architettonica. Non potersi muovere come si desidera ci rende impossibile salire al secondo piano della nostra stessa abitazione, o anche uscire per avere una vita autonoma o superare un qualche dislivello. Per risolvere questo tipo di problematica è possibile approfittare dei montascale. Tutti abbiamo visto più volte i montascale in azione, anche perché numerosi enti pubblici e uffici li hanno installati per consentire l’accesso all’interno a chiunque, anche alle persone su sedia a rotelle. Si tratta in genere di pedane, ripiegabili su un lato, che consentono di far superare ad un soggetto a ridotta mobilità un dislivello, di qualsiasi entità. I montascale si possono installare all’interno e all’esterno, a patto che sia disponibile spazio a sufficienza per la pedana, che deve avere le dimensioni corrette per sostenere una sedia a rotelle.

Montascale a poltrona

Per chi non ha la necessità di muoversi in sedia a rotelle, o ha a disposizione poco spazio per installare il montascale si possono utilizzare i modelli a poltroncina, che si collegano alla parete o al corrimano. Hanno il vantaggio di essere molto compatti e quindi di poter essere installati anche dove il ballatoio è di dimensioni decisamente ridotte. Il costo dipende da una serie di fattori, tra cui l’entità del dislivello da superare e il modello scelto. Quando la poltroncina non viene utilizzata è in genere pieghevole, per poter lasciare quanto più spazio possibile a chi procede lungo la scala. I comandi sono disponibili anche a distanza, oppure sono collegati alla poltroncina.

La vasca da bagno

Un’altra esperienza che è pressoché preclusa al disabile e al soggetto a ridotta mobilità che si trova da solo è il bagno. Accedere ad una vasca da bagno infatti è un’attività che comporta la necessità di potersi reggere bene sulle gambe, compresa anche una certa forza sulle braccia. Le gambe robuste servono per accedere al piano della vasca; per uscire invece serve una presa vigorosa, che ci consenta di sollevarci agevolmente. Difficilmente queste caratteristiche sono contemporaneamente presenti in un disabile motorio, anche nel caso in cui si tratti di una persona anziana. Per questo è possibile installare apposite vasche per disabili munite di porta laterale, a tenuta stagna. Tale porta, da utilizzare a vasca vuota, permette di accedere al comodo sedile presente all’interno della vasca con grande facilità.

About Redazione

Check Also

Aerofagia: cause e rimedi

Al contrario di quel che si pensa generalmente, l’aerofagia è contraddistinta da una serie di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *