Home / Salute / Difese immunitarie basse: che fare?

Difese immunitarie basse: che fare?

Possono capitare dei periodi in cui le persone subiscono un calo delle difese immunitarie del proprio organismo. Questo genere di problema medico è causato da una moltitudine di fattori, e non tutti gravi. Evitando ogni genere di allarmismo, brevemente verranno fornite tutte le informazioni necessarie riguardanti questa condizione medica. Inoltre saranno elencate alcune soluzione per aumentare le proprie difese immunitarie in maniera naturale.

Prima di elencare qualsiasi tipo di soluzione è bene conoscere le cause principali della diminuzione delle proprie difese immunitarie. Generalmente una persona si ritrova con questo problema per una serie di fattori, che sono:

stress, che può arrivare ad abbassare le difese dell’organismo a livello intestinale e nelle immediate vicinanze. La scienza non è ancora in grado di spiegare che tipo di legame ci sia tra la diminuzione dei leucociti e lo stress, ma è possibile affermare che chi subisce uno forte stress è predisposto ad ammalarsi più frequentemente;

carenze vitaminiche, nello specifico riguardanti la vitamina b12 o comunque dei folati, un elemento importantissimo per poter mantenere in maniera ottimale la produzione dei globuli bianchi da parte del midollo osseo;

età della persona presa in considerazione.

Comunque sono anche da citare alcune patologie che possono portare questo genere di problema, come ad esempio i tumori e infezioni virali.

Una volta individuate le cause è possibile procedere all’elencazione delle soluzioni più o meno naturali che una persona può attuare per risolvere il proprio problema. Innanzitutto, per poter aumentare il proprio sistema immunitario è necessario correggere l’alimentazione, in modo tale che le cellule dell’organismo vengano mantenute con uno stato di salute adeguato. Tra i cibi che vengono consigliati generalmente vi sono le verdure (come ad esempio peperoni, patate, zucche) che abbiano un’alta concentrazione di betacarotene. Altri alimenti sono sicuramente funghi, aglio (contenente allicina, ossia un antibiotico naturale), frutta secca, pesce azzurro. Naturalmente deve essere anche tenuto in considerazione lo stato di sonno della persona che prova questo genere di disagio; nella maggior parte dei casi i soggetti che hanno frequenti perdite di sonno o che non dormono ore sufficienti possono riscontrare questo problema medico. Come detto precedentemente anche lo stress può essere un fattore scatenante, per questo motivo sarebbe opportuno cercare di ridurre le situazioni stressanti. Praticare lo sport due o tre volte la settimana può essere considerato come rimedio naturale per poter recuperare le proprie difese immunitarie.

About Redazione

Check Also

allattamento al seno

Le principali problematiche correlate all’allattamento al seno

Dopo la nascita di un figlio non c’è cosa più bella per la madre che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *