Home / Salute / Come ridurre il colesterolo

Come ridurre il colesterolo

L’ipercolesterolemia è un problema di salute molto comune nel nostro paese, a dispetto della dieta mediterranea che costituisce uno dei simboli italiani persino nel mondo.

Per alcuni è una problematica ricorrente, per altri un livello elevato nelle ultime analisi del sangue effettuato che richiede dunque solo moderazione per un periodo limitato, ma in ogni caso non va sottovalutato perché può costituire un pericolo da non sottovalutare.

Un valore di colesterolo nel sangue sopra i 240 mg/dl denota che si è oltrepassato il limite ed è giunta l’ora di prendere provvedimenti lavorando su stessi e modificando la routine per combattere il problema.

Attività fisica

Non si può stare fermi quando si soffre di colesterolo alto. Usufruire di ogni momento libero per muoversi, che si tratti di fare delle scale invece di prendere l’ascensore o di parcheggiare un po’ più lontano da dove bisogna recarsi per fare due passi, è l’ideale per chi non è particolarmente sportivo. L’attività fisica può infatti essere spalmata lungo mattina e pomeriggio, nonché di sera. Un’ottima idea è quella di camminare il più possibile, specialmente se non si è in grado di correre o praticare sport.

Alimentazione

I cibi di origine vegetale sono i protagonisti di una dieta che possa aiutare ad abbassare il colesterolo. Limitare i grassi è indispensabile e lo stesso vale per diversi alimenti che contribuiscono ad incrementarne la presenza nel sangue, come quelli di origine animale (es. carne rossa). Il pesce è una delle alternative migliori, specialmente se accompagnata da verdure che consentono di creare piatti gustosi nonostante le molteplici rinunce che l’ipercolesterolemia richiede.

Altro contorno sempre valido e salutare è l’insalata; può non stufare mai con un pizzico di fantasia. Aggiungendovi della frutta, come mele e arance, anche secca, come noci e mandorle, ha tutto un altro sapore e contribuisce a favorire una dieta corretta e bilanciata anche per chi non ha il colesterolo alto.

Integratori

In commercio esistono numerosi farmaci ma non mancano le soluzioni più naturali che possono essere assunte a prescindere dalle prescrizioni mediche (non per sostituirle, ovviamente!). Il boom degli integratori per colesterolo, prostata, gonfiore addominale, articolazioni, tendini e via dicendo si è diffuso in tutto il mondo negli ultimi anni, dimostrando di essere uno dei rimedi più efficaci in molti casi. Dalle bustine alle comprese, possono essere assunti con facilità ma è importante valutarne la composizione, anche parlandone con il proprio medico se necessario.

Dall’omega 3 alle vitamine C ed E, dall’aglio alle proteine della soia, i protagonisti degli integratori alimentari per il colesterolo sono molteplici e offrono diverse proprietà benefiche. Negli ultimi anni si utilizza anche il riso da cucina che viene fermentato sviluppando un microrganismo dall’azione ipocolesterolemizzante, noto come “lievito rosso”. Di qui, la denominazione di integratori a base di riso rosso.

Per risultare efficaci nell’abbassare i livelli di colesterolo LDL e trigliceridi, gli integratori dovranno essere supportati da una dieta bilanciata. Il regime alimentare è una condizione imprescindibile per stare meglio e risolvere il problema. Se vario ed equilibrato, nonché accompagnato dalla giusta dose di attività fisica, non potrà che dare i suoi frutti.

About Redazione

Check Also

Comprare gli integratori online: consigli per non sbagliare gli acquisti

Comprare gli integratori online offre la possibilità di scegliere i prodotti di cui si è ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *