Home / Salute / Come eliminare i pidocchi del capello
shampoo

Come eliminare i pidocchi del capello

I pidocchi sono dei parassiti minuscoli (circa 2-3 mm) che si nutrono del sangue e trovano nel cuoio capelluto il loro habitat ideale. Normalmente colpiscono i bambini che a scuola li trasmettono con una velocità e capillarità impressionante, quindi la maggior parte dei genitori ha dovuto affrontare e combattere questo nemico, che spesso si propaga ad altri membri della famiglia o amici.
La pedicuolosi colpisce tutti prima o poi, fortunatamente esistono tantissimi metodi per gestire questa problematica che si risolve comunque facilmente.

È bene evidenziare che i pidocchi non saltano da una testa all’altra ma si scambiano per contatto, quindi per evitarne la diffusione è sufficiente prestare attenzione.
I sintomi della pediculosi sono evidenti: fastidioso prurito e presenza di lendini, ovvero uova di colore chiaro, simili alla forfora, attaccate alla radice del capello.

Rimedi naturali contro la pediculosi?

I rimedi naturali come l’aceto o l’olio essenziale sono poco efficaci perché non uccidono i parassiti, ma possono solo facilitare la loro eliminazione con il pettinino a denti stretti. Questo rimedio meccanico è efficace, ma necessita infinita pazienza e tempo, in quanto è necessario setacciare ciocca per ciocca per eliminare le fastidiose uova ed i parassiti. Inoltre è molto difficile da applicare su chi ha capelli molto lunghi o ricci, quindi è preferibile optare per le soluzioni farmaceutiche.
Esistono dei prodotti chimici (gel, schiume, lozioni) a base di piretrine o malathion oppure prodotti meno invasivi che agiscono per soffocamento, che uccidono i pidocchi applicandoli sulla testa per circa 20 minuti e risciacquando con cura. Dato che le uova resistono due settimane è opportuno sia ripetere il trattamento a distanza di una settimana/10 giorni, che sforzarsi di eliminare le lendini manualmente con il pettinino a denti stretti. Normalmente il pettinino è incluso nelle confezioni dei trattamenti.

Una volta effettuato il trattamento è fondamentale pulire tutti i vestiti, le lenzuola, gli asciugamani e tutto ciò che può essere entrato in contatto con il cuoio capelluto (pettini, fermagli per capelli, giocattoli, etc). I pidocchi possono sopravvivere lontano dal corpo umano solo pochi giorni, quindi lavare tutto ad alte temperature è sufficiente per evitare ne rimangano sparsi in casa.

Purtroppo, nel tempo, i pidocchi hanno sviluppato resistenza ai trattamenti chimici, per cui è fondamentale ripeterli anche un paio di volte se necessario, e concentrarsi molto sulla rimozione manuale delle lendini, oltre che sulla pulizia di tutto ciò che può essere contaminato. In caso di persistenza del problema esistono ormai in tutte le città dei parrucchieri che si occupano dell’eliminazione di questo antipatico nemico, e garantiscono risultati sicuri con un metodo non invasivo e l’utilizzo di prodotti specifici.

About Redazione

Check Also

Aerofagia: cause e rimedi

Al contrario di quel che si pensa generalmente, l’aerofagia è contraddistinta da una serie di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *