Home / Salute / Cos’è la cheratosi pilare e quali i rimedi?

Cos’è la cheratosi pilare e quali i rimedi?

Cheratosi pilare: cos’è?

La cheratosi pilare altro non è che un disturbo dell’epidermide generalmente diffuso su alcune principali e specifiche parti del corpo.
Sono infatti maggiormente colpite le zone come le cosce, i glutei e le braccia.
Non è un disturbo altamente invalidante ma può creare motivi di disagio psicologico e di intenso fastidio, soprattutto quando la malattia si intensifica.

La patologia interessa i follicoli cioè gli orifizi dei bulbi piliferi che subiscono un vero e proprio tappo di cheratina tale da non permettere al pelo di respirare e di idratarsi.
La sensazione, oltre ad aver prurito localizzato, si può sentire anche al tatto e si può purtroppo vedere anche ad occhi nudi, caratterizzando infatti il soprannome che questa diffusa patologia si è ormai creata, ovvero, pelle di gallina.
La zona colpita infatti si presenta con uno 06, tipico della pelle del pollame.

È una malattia genetica del quale però non si sa ancora molto, ma ci sono comunque rimedi abbastanza lenitivi che possono portare ad un lieve miglioramento dei sintomi.

Cheratosi pilare nei bambini

Neanche i bambini sono esenti da questa patologia, ma la buona notizia è che nella maggioranza dei casi il fastidio si attenua con il passare dell’età, rimanendo un lontano ricordo dell’età infantile.
Rispetto alla cheratosi negli adulti, nei bambini si presenta soprattutto nelle guance e nelle tempie creando a livello fisico un fastidio minore, ma un impatto psicologico del fanciullo molto elevato.
Nel bambino così come nell’adulto la sintomatologia si attenua lievemente in estate, andando poi ad accentuarsi in inverno.

Cheratosi pilare: i rimedi più comuni

Ancora oggi i rimedi per la cheratosi pilare non risultano completamente risolutivi del problema ma aiutano ad alleviare i sintomi portando ad un miglioramento generale.
Recenti studi hanno comprovato l’efficacia del sole per combattere la cheratosi ed infatti in estate i soggetti colpiti confermano di sentirsi meglio.
Un aiuto che gli esperti consigliano, è l’utilizzo di un guanto di crine per cercare di produrre un leggere effetto abrasivo sull’epidermide.

Creme per la cura della cheratosi pilare

Si è riscontrato un deciso miglioramento con l’utilizzo di creme e sostanze cheratolitiche come l’urea, che va ad ammorbidire gli spessi strati di cheratina, o i gel a base di acido salicilico con concentrazione al 5 o 6%.

Cheratosi pilare: i rimedi naturali per combatterla

Non solo creme ma anche molti rimedi naturali sono spesso utilizzati per contrastare gli effetti sgradevoli della cheratosi pilare.
Aceto di mele diluito con acqua ed applicato con un batuffolo di cotone o lunghi bagni con sale di Epsom sono risultati efficaci per ammorbidire la pelle.
L‘olio di cocco ed il bicarbonato di sodio sono invece usati come antinfiammatori, idratanti ed esfolianti e sono in grado di attenuare fortemente le sintomatologie.

About Redazione

Check Also

camminare a piedi

Vendere l’auto per ritrovare la salute

Oggi come oggi, il rischio maggiore per la popolazione italiana è quello di contrarre malattie ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *