Home / Esami del sangue / Mela chiodata, proprietà, benefici e controindicazioni
mela chiodata

Mela chiodata, proprietà, benefici e controindicazioni

La mela chiodata, e il succo che se ne può ricavare, è un rimedio conosciuto ed utilizzato fin dall’antichità come ricostituente ed integratore di ferro. Si tratta di mangiare una mela, o berne il succo, dopo averla arricchita di ferro tramite l’introduzione di chiodi nella sua polpa.



Succo di mela chiodata: proprietà e benefici

Il succo di mela chiodata veniva preparato e consumato fin dai tempi del Medioevo. È un potente ricostituente naturale, realizzato semplicemente estraendo il succo di mele arricchite con il ferro dei chiodi, che vengono inseriti nel frutto e lasciati a sedimentare per 24 ore. La mela contiene degli acidi, in particolare quello citrico e quello malico, in grado di sciogliere il ferro dei chiodi, che, per osmosi, si distribuisce nella polpa del frutto, arricchendolo. Bere il succo di mela chiodata contribuisce a curare tutti i tipi di anemia da carenza di ferro, è un energetico ricostituente ed un tonico naturale. È un prodotto indicato e consigliato soprattutto alle donne in età fertile, che a causa del ciclo mestruale perdono sangue ogni mese, in particolare alle ragazzine nei primi anni di sviluppo. Contiene acido folico, quindi è un ottimo prodotto da assumere in gravidanza. Inoltre, è un integratore naturale utile a tutti coloro che soffrono di carenze di ferro, di pressione bassa, di debolezza, di apatia e a chi è in convalescenza dopo un periodo di malessere o malattia.

Controindicazioni del succo di mela chiodata

Il succo di mela chiodata è un prodotto completamente naturale, composto esclusivamente da succo di mela arricchita con ferro. Non ha nessuna controindicazione, ad eccezione di allergie soggettive alla mela, situazione molto rara. Non è controindicato, ma non risulta utile, a chi ha alti livelli di ferro nel sangue.

Come si prepara il succo di mela chiodata

La ricetta casalinga del succo di mela chiodata è molto semplice. Basta acquistare, in una qualsiasi ferramenta o negozio di bricolage, dei chiodi di ferro non zincati. Dopo aver sterilizzato i chiodi, facendoli bollire per qualche minuto in acqua o utilizzando uno sterilizzatore ( vanno benissimo quelli che si usano per i biberon dei neonati ) si infilzano in una mela, meglio se biologica. Si attende 24 ore: il tempo necessario affinché gli acidi del frutto sciolgano il ferro presente nei chiodi. Trascorso questo tempo si tolgono i chiodi, che possono essere riutilizzati per preparare altre mele chiodate, e si prepara il succo con la mela trattata, frullandola o usando un estrattore.

Dove acquistare il succo di mela chiodata e prezzi

Un modo più pratico e veloce di assumere succo di mela chiodata è acquistarlo già pronto. Questo integratore naturale si trova in tutte le farmacie e parafarmacie che trattano anche medicina omeopatica e naturale, nelle erboristerie o su internet. Il prezzo dipende dalle marche e dalle promozioni in atto, ad esempio, online attualmente è disponibile il flacone da 200 ml. di Arcangea proposto a soli 11,50 euro.

About Redazione

Check Also

laboratorio di analisi

Esterasi leucocitaria nelle urine: come leggere i valori

Esterasi leucocitaria cos’è? Quando parliamo di esterasi leucocitaria ci riferiamo ad un enzima che possiamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *