Home / Esami del sangue / Albumina bassa nel sangue: che significa?
albumina bassa nel sangue

Albumina bassa nel sangue: che significa?

Albumina bassa: le cause

Nel momento in cui si riscontra dalle analisi un calo dell’albumina del sangue è importante valutarne le cause. Questa proteina è notevolmente più bassa in donne in gravidanza: questo perché il feto sottrae alla donna parte dei nutrienti. Altra causa che può scatenare un abbassamento dell’albumina nel sangue può essere la presenza di patologie a carico renale o epatico con conseguenze sul metabolismo. Senza dimenticare che le donne che assumono la pillola anticoncezionale devono far fronte con l’albumina bassa nel sangue.

Albumina bassa in gravidanza

La gravidanza è una delle principali cause che porta ad un abbassamento dell’albumina nel sangue. Uno dei sintomi principali è la ritenzione idrica che può determinare, in casi gravi, ipertensione. Per evitare qualsiasi tipo di danno o conseguenza anche a carico del feto, è fondamentale affidarsi all’assistenza del medico che saprà studiare la miglior soluzione terapeutica. Indicato un controllo presso il ginecologo di fiducia così da portare avanti la gravidanza in tranquillità.

Albumina bassa: i sintomi

L’albumina bassa non è assolutamente una malattia, ma rientra in una serie di problemi che potrebbero essere correlati ad uno stato patologico in corso nell’organismo. I sintomi che potrebbero far pensare ad un calo dell’albumina nel sangue sono la ritenzione idrica, ma anche forti crampi a livello addominale, oltre a dolori muscolari. In generale, però, bisogna tener conto che se lo scompenso di albumina è minimo esso si presenta in una forma totalmente asintomatica, per cui di difficile riconoscimento.

Albumina bassa: rimedi

Uno dei principali rimedi contro i livelli eccessivamente bassi di albumina sono sicuramente le infusioni di albumina umana. Questa soluzione è ottima soprattutto in casi particolarmente gravi anche se si tratta di trattamenti abbastanza costosi e che comunque non mostrano dei benefici molto evidenti in poco tempo. Un’altra possibilità è quella di assumere, secondo posologia consigliata da un medico specialista, soluzioni di colloidi che favoriscano un ripristino delle normali concentrazioni ematiche di albumina.

Albumina bassa: cosa mangiare

Uno dei principali rimedi contro i livelli bassi di albumina sta nell’alimentazione. Tra gli alimenti che presentano le maggiori quantità di questa proteina c’è sicuramente l’uovo. Oltre all’uovo anche il latte è un’ottima fonte di albumina, così come la mora che è consigliata in pasti come colazioni o spuntini. Ottimi possono essere anche ortaggi e frutta, tra cui i finocchi, il melone, l’ananas e gli asparagi, senza sottovalutare anche alcuni integratori disponibili in commercio e che garantiscono ottimi risultati terapeutici.

About Redazione

Check Also

alloro

Alloro: tutte le proprietà benefiche per l’organismo

Desiderate un rimedio naturale efficace, capace di sconfiggere alcuni disturbi divenuti comuni al giorno d’oggi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *