Home / Esami del sangue / Alanina aminotransferasi alta
alanina aminotransferasi alta

Alanina aminotransferasi alta

Alanina aminotransferasi alta: che vuol dire?

L’alanina aminotransferasi (ALT) è un enzima presente principalmente nelle cellule epatiche ed, in piccole quantità, nel cuore, nei muscoli e nei reni. In casi di epatite virale e altre forme di malattia epatica associata a necrosi, i valori di alanina aminotransferasi sono almeno dieci volte al di sopra del range di normalità. L’alanina aminotransferasi alta potrebbe essere anche il segnale di un tumore o della mononucleosi. In altri casi, i livelli di ALT sono marcatamente elevati per via dell’utilizzo di alcuni farmaci, come l’aspirina, i barbiturici, i chemioterapici e gli antibiotici.



Alanina aminotransferasi alta cause

Quando un tessuto o organo del corpo è ferito, si verifica un aumentano di ALT nel sangue. Maggiore è il danno tissutale, maggiore è il livello di alanina aminotransferasi che viene rilasciato. La causa più comune è un danno al fegato. Ulteriori cause sono da associare ad altri organi, quali Il cuore, i muscoli, i polmoni e i reni. Se i livelli di ALT sono fino a 50 volte superiore rispetto al range di normalità, è probabile che la causa provenga da epatite virale, da uso di droga o prodotti chimici. In pazienti con tumori al fegato o cirrosi, di solito si presentano valori da 2 a 4 volte più alti rispetto al livello normale. Gravi ustioni, shock, polimiosite (infiammazione dei muscoli) e la dermatomiosite, possono aumentare i livelli di alanina aminotransferasi.

Alanina aminotransferasi alta in gravidanza

In gravidanza, un aumento lieve dei livelli di alanina aminotransferasi non è preoccupante. Si tratta di una condizione piuttosto comune che si presenta in genere nel corso dell’ultimo trimestre. L’alterazione dei valori potrebbe essere causata da variazioni ormonali che portano ad un affaticamento del fegato oppure da un’alimentazione non controllata. Nei casi pi gravi l’aumento delle transaminasi in gravidanza può essere sintomo di colestasi gravidica, legata ad un malfunzionamento del fegato.

Alanina aminotransferasi alta cosa fare

Nel caso in cui i valori di alanina aminotransferasi fossero alti, bisogna rivolgersi ad un medico esperto che sarà in grado di capire se i risultati dell’esame sono effettivamente preoccupanti o meno. Un importante passo da fare è legato ad un corretto regime alimentare che prevede l’eliminazione di alcuni cibi. La dieta da seguire non include fritture, insaccati, dolci, burro, maionese e carni grasse. Assolutamente vietati alcol e le bibite gassate, mentre sono permessi acqua e spremute. La dieta prevede, senza limiti, l’assunzione di pasta, pane, patate lesse, riso, formaggi magri, pesce e carni magre.

About Redazione

Check Also

laboratorio di analisi

Esterasi leucocitaria nelle urine: come leggere i valori

Esterasi leucocitaria cos’è? Quando parliamo di esterasi leucocitaria ci riferiamo ad un enzima che possiamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *