Home / Benessere / Quinoa: proprietà e valori nutrizionali

Quinoa: proprietà e valori nutrizionali

Che cos’è la quinoa?

Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare della quinoa, nei programmi televisivi di cucina vengono proposte tantissime ricette, ma che cos’è esattamente? La quinoa è una pianta erbacea, che fa parte della stessa famiglia degli spinaci e delle barbabietole, ovvero la famiglia delle chenopodiacee. Anche se è diventata famosa da poco, l’origine della quinoa risale ai tempi antichi: 6000 anni fa veniva considerata “il riso degli inca”, perché costituiva il loro alimento base. Per il popolo inca la quinoa aveva un grande valore simbolico, infatti, veniva offerta come simbolo di prosperità ai matrimoni religiosi. Per molto tempo, quindi, la quinoa è stata coltivata solo nei suo paese di origine, ma visto il grande interesse da parte delle nazioni industrializzate, la coltivazione si sta diffondendo un pò in tutto il mondo, al fine di renderla più reperibile e abbattere notevolmente i costi.
La semina avviene durante il mese di ottobre, mentre la raccolta nel mese di maggio. Il suo ciclo vegetativo è di circa 200 giorni, quindi è una pianta annuale.
La quinoa si trova in tre diverse varianti: gialla, rossa e nera.
– Gialla: è il tipo di quinoa più comune e più facile da reperire. Si adatta benissimo a diversi tipi di preparazioni sia dolci che salate.
– Rossa: è un tipo di quinoa abbastanza difficile da reperire. Il sapore è pressoché uguale a quella gialla, ma i chicchi sono più piccoli e croccanti. Utilizzata insieme alla quinoa gialla, rende i piatti molto più belli e colorati.
– Nera: i chicchi sono piccoli e croccanti e per questo richiede un tempo di cottura più lungo. Di solito si usa mixandola agli altri due tipi.
I derivati della quinoa sono: farina, latte, chicchi soffiati, fiocchi ed olio.

Dove si compra la quinoa?

La quinoa si trova facilmente in tutti i supermercati, ma se si vuole quella biologica, bisogna recarsi in un negozio bio.

Proprietà della quinoa

La quinoa è un vero e proprio concertato di nutrienti e visto che non contiene glutine è indicata anche per chi è celiaco.
I suoi punti di forza sono:
– carboidrati a lento assorbimento;
– proteine;
– pochissime calorie;
– fibre;
– lipidi;
– antiossidanti;
– alto contenuto di minerali.

Come si cucina la quinoa?

La cottura della quinoa è molto simile a quella del riso, per prima cosa va i semi vanno lavati per eliminare eventuali residui che possono alterarne il sapore. L’acqua della cottura deve essere il doppio, quindi 1 bicchiere di quinoa va cotto in 2 bicchieri di acqua. La quinoa va cotta a fiamma bassa e sarà pronta quando tutta l’acqua sarà assorbita (circa 20 minuti).

About Redazione

Check Also

segale cornuta

Segale cornuta i benefici in omeopatia

La segale cornuta: proprietà e benefici omeopatici A volte anche il fungo più cattivo per ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *