Home / Benessere / Olio di enotera: benefici e controindicazioni
enotera

Olio di enotera: benefici e controindicazioni

A cosa serve: tutti i benefici

L’olio di enotera, o enagra, si ricava dai semi dell’Oenothers biennis e si può usare sia esternamente, come crema, che internamente. In questo ultimo caso viene ingerito in varie forme per le sue proprietà benefiche legate alle altre concentrazioni di acido gamma linoleico, benefico per la circolazione sanguigna e per il cuore. Si tratta infatti di un prodotto emofluidificante, in grado inoltre di ridurre i livelli di colesterolo LDL e dei trigliceridi, riducendo rischi di infarto e aterosclerosi. Come tutti gli oli ha poi azione ammorbidente sulla mucosa intestinale, combattendo la stitichezza e regolando le evacuazioni. Leggermente antinfiammatorio, è assunto anche per i sintomi dell’artrite e delle altre malattie articolari. Sembra avere anche proprietà positive sull’apparato riproduttore femminile, modificando le caratteristiche organiche dell’olio cervicale. Questo allevia i dolori del ciclo e migliora la fertilità, favorendo l’ovulazione. A livello esterno è utilizzato come sostituto alle creme idratanti e si dimostra valido per combattere i più comuni problemi dermatologici quali dermatiti, scottature, acne, eczemi ed eritemi. Molto utilizzato anche in via preventiva come antiossidante e antirughe capace di distendere la pelle che ha perso elasticità.

Posologia e controindicazioni

La posologia varia naturalmente a seconda della destinazione e dell’utilizzo che ne intendi fare. Per la pelle la forma preferita è l’olio puro, estratto a freddo e senza aggiunta di solventi. Essendo un grasso viene assunto dalla cute in modo naturale senza bisogno di elementi artificiali. Questo permette di mantenere intatte le proprietà di questo prodotto, evitando i rischi di controindicazioni. In questo caso è consigliato l’utilizzo sulla pelle bagnata, anche su tutto il corpo, massaggiando fino all’assorbimento. Nonostante vada bene anche per uso interno, qualche cucchiaio, le perle sono preferibili. Queste capsule piene della dose corretta di olio sono insapori e vanno dritte allo stomaco. Puoi assumerne da 2 a 4 al giorno nella dose normale di vendita, pari a 500 mg a capsula. Non ci sono invece grosse controindicazioni, ad esclusione dell’ipersensibilità esterna molto rara e quasi mai grave. Una dose interna eccessiva porta nausea e diarrea, come in caso di iperassunzione di qualsiasi olio. É sconsigliato in pazienti schizofrenici ed epilettici.

Prezzi e dove trovarlo

Si può acquistare in farmacia, erboristeria, negozi di articoli naturali e naturalmente online. La sua diffusione è ormai molto ampia tanto che non di rado si incontra al supermercato. Il prezzo dell’olio va da qualche euro a raggiungere la ventina a seconda del formato e della marca. Le capsule costano leggermente di più e si aggirano poco sopra i cinque euro per confezioni da 100 pezzi.

About Redazione

Check Also

fagioli azuki

Fagioli azuki: proprietà e benefici

In un mondo in cui il consumatore può trovare prodotti provenienti da tutto il mondo, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *