Home / Benessere / La dieta giusta per ogni età
dieta

La dieta giusta per ogni età

Una dieta per tutte le stagioni della vita? Meglio evitare, soprattutto quando parliamo di donne. Dopo anni passati ad insistere su diete ipocaloriche e attività sportiva, con risultati alterni e spesso inspiegabili, i nutrizionisti hanno finalmente cominciato ad aggiungere all’equazione del dimagrimento anche la fase ormonale all’interno della quale si trova la donna.



Sì, perché tra una donna pre-pubere, una in età fertile, una incinta e una che si trovi ad affrontare la menopausa esistono differenze sostanziali, sia a livello di comportamenti, sia a livello di reazioni del corpo al cibo consumato.

L’ideale? Seguire dei percorsi diversi a seconda dell’età, che possono permettere alla paziente non solo di perdere il peso in eccesso, ma anche di recuperare un benessere che è fondamentale tanto nei primi anni di vita, sia durante la terza età.

Pre-pubescenti: c’è più liberta, ma…

I primi anni della vita sono caratterizzati da una maggiore libertà nell’alimentazione, dato anche il fatto che più facilmente si ha il tempo e si hanno le energie per fare sport. Questo ovviamente non vuol dire dare libero sfogo ad ogni tipo di voglia e di capriccio, ma piuttosto che, a meno di problemi di peso, si può seguire una dieta varia, adatta alla crescita, ma comunque relativamente meno attenta sotto il profilo delle calorie.

Una dieta per le donne pre-pubescenti deve necessariamente includere il giusto apporto di grassi, proteine e carboidrati, di micronutrienti e di alimenti che siano adatti ad un corpo in crescita.

Dopo il ciclo mestruale: conoscere il proprio corpo e…

Una volta arrivato il primo ciclo mestruale nella vita di una donna subentrano modificazioni importanti, sia sul medio e lungo periodo, sia appunto di carattere ciclico. Moltissime delle nostre lettrici avranno una certa dimestichezza inoltre con gli attacchi di fame che colpiscono nei giorni immediatamente precedenti il ciclo. Non sono un problema, a patto che si riesca a convogliare tali attacchi verso alimenti sani e che possano offrire qualcosa di positivo al nostro corpo.

La dieta dovrebbe essere inoltre organizzata tenendo conto sia dell’attività sportiva che si riesce a svolgere, sia in funzione del ciclo, evitando picchi glicemici e alimenti troppo ricchi di zucchero proprio a ridosso dell’arrivo delle mestruazioni.

Dopo la menopausa, potrebbe servire un aiutino

Dopo la menopausa le cose si fanno enormemente più complicate. Il corpo cambia radicalmente, in virtù di sconvolgimenti ormonali che possono causare alterazioni metaboliche, dell’appetito e dei livelli di energia.

Mantenere la linea è tanto fondamentale quanto difficile durante questo periodo della vita di una donna, cosa che potrebbe non essere possibile fare semplicemente seguendo una dieta.

Si possono seguire diverse strategie per dimagrire in menopausa, come il ricorso a diete specifiche o a prodotti naturali che possono aiutare a controllare la fame, ridurre i picchi di glicemia e migliorare il metabolismo di grassi e zuccheri. Con un unico obiettivo, quello di rimanere in forma anche passati gli -anta.

About Redazione

Check Also

ravanelli

Ravanelli: proprietà, benefici e controindicazioni

I ravanelli sono degli ortaggi ricchi di proprietà nutrizionali perfetti da consumare in ogni tipologia ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *