Home / Benessere / L’importanza di riposare bene

L’importanza di riposare bene

Tutti noi conosciamo l’importanza di un sonno di qualità, ma molte persone pensano che riposare bene sia legato unicamente alla freschezza mentale e fisica spendibile nel giorno successivo. Ebbene, numerosi studi dimostrano che il sonno, così come l’alimentazione, è la pietra miliare del nostro benessere psico-fisico e che un buon riposo notturno è la prima arma a disposizione per contrastare numerose malattie e problematiche a carico del nostro organismo.

I rischi del dormire male

Un sonno agitato, caratterizzato da una cattiva postura del corpo o da una pessima respirazione è una delle componenti che portano il soggetto non solo a russare e quindi ad affaticarsi durante le ore di sonno, ma anche ad incorrere nei casi peggiori a quello che comunemente viene descritta come apnea notturna, ovvero la parziale ostruzione delle vie aeree durante il sonno.
Inoltre, un corpo ben riposato non solo consente di affrontare la giornata con energie e attenzione e con un umore decisamente positivo, ma aiuta anche a tenere sotto controllo moltissime componenti che determinano lo stato di salute del nostro fisico. Ad esempio, secondo recenti studi, un buon sonno stabilizza le proteine di fase acuta presenti nel nostro plasma sanguigno e la cui infiammazione è tra le cause principali di artrite, diabete e infarto.

Consigli per un sonno di qualità

Vediamo quindi come possiamo prepararci al meglio al riposo notturno e quali condizioni agevolano un sonno di qualità.

È molto importante prepararsi al sonno curando aspetti quali l’alimentazione e la digestione: non si dovrebbe mai mangiare cibi pesanti la sera o eccedere nelle quantità. La digestione è fattore importante e non dovrebbe mai avvenire da sdraiati sul divano o a letto. Anche l’abuso di alcoolici, caffeina e fumo sono fattori che potrebbero danneggiare la qualità del sonno, come una stanza eccessivamente calda o non ben umidificata. A tal proposito si consiglia di mantenere all’interno della stanza da letto una temperatura che non superi i 19 gradi ed eventualmente utilizzare una coperta più pesante qualora si avvertisse freddo. Ovviamente, in estate il discorso sarà differente e in questa stagione, più che abbassare la temperatura con il condizionatore, si consiglia di utilizzare il deumidificatore, macchinario che “asciuga” l’aria e mantiene la giusta umidità all’interno della stanza.

Infine, tra gli elementi che davvero possono fare la differenza per elevare la qualità del nostro sonno, non si deve trascurare la scelta del cuscino e soprattutto del materasso, fattori davvero fondamentali per la salute del nostro organismo.
In particolare gli addetti ai lavori ripongono grandissima fiducia nei materassi memory foam, ritenuto il top della categoria per i grandi benefici che comporta. Innanzitutto è estremamente igienico e traspirante. Inoltre la struttura dei materassi in memory foam è studiata per accogliere perfettamente il corpo della persone e dare grande sostegno alla curvatura naturale di collo, colonna, bacino e gambe. Come dice il nome stesso i materassi in memory sono in grado di modellarsi e adattarsi, grazie al nostro calore corporeo, creando un calco delle linee del nostro corpo.  Dotati anche di un’ottima capacità di rilascio, che permette di adattarsi velocemente ai cambi di posizione durante le ore notturne.

Infine, tale materasso offre grandi garanzie di qualità anche nel lungo periodo: esso infatti non è deformabile, ciò significa che anche con il passare degli anni, esso manterrà forma e rigidità come il primo giorno!

About Redazione

Check Also

Un sistema antizanzare ecologico

Al supermercato si possono trovare numerosi tipi di prodotti antizanzare: dagli insetticidi spray ai repellenti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *