Home / Benessere / Glucomannano a cosa serve? Proprietà e controindicazioni
glucomannano per dimagrire

Glucomannano a cosa serve? Proprietà e controindicazioni

Mai come in questi ultimi anni si fa un gran parlare di erbe e spezie alleate del benessere e della salute. Curcuma, zenzero, cannella, echinacea, ne abbiamo sicuramente fatto scorta per poter godere di tutte le loro benefiche proprietà. In questo articolo vi vogliamo parlare di una sostanza, forse meno famosa rispetto a quelle appena citate, ma dalle straordinarie proprietà: il glucomannano. Scopriamo insieme cosa è, quali sono le sue proprietà, a cosa serve e se ci sono controindicazioni.

Glucomannano cos’è?

Il glucomannano viene estratto da un tubero, l’Amorphophallus konjac, utilizzato in Giappone come sostanza gelificante. Si tratta di una fibra vegetale solubile, composta da glucosio e mannosio. Ma al di là della spiegazione scientifica, ciò che vi interesserà sapere è che il glucomannano viene considerato uno dei prodotti più efficaci per il dimagrimento. Vediamo subito come funziona e come assumerlo.

Il glucomannano in polvere è in grado di assorbire acqua fino a 60-100 volte il suo peso, trasformandosi in gelatina. Questo processo viene favorito ancora di più in un ambiente acido, come può essere lo stomaco, per questo è in grado di produrre senso di sazietà.

Le proprietà del glucomannano: a cosa serve?

Bisogna fare una distinzione tra usi alimentari e usi “curativi”. Nell’industria alimentare ad esempio trova svariati utilizzi, in particolare viene usato come gelificatore  e addensatore,  oltre ad essere impiegato impiegato nella preparazione di prodotti alimentari confezionati e congelati come prodotti da forno, bevande, caramelle, sughi.

Per quanto riguarda le sue proprietà “curative”. il glucomannano è innanzitutto utilizzato, in caso di stichezza, come lassativo. In questo caso il consiglio è di assumerne 2-3 grammi in polvere micronizzata con molta acqua, un’ora prima dei pasti. A distanza di due ore circa  dall’assunzione, il glucomannano giunto nell’intestino, stimolerà l’attività peristaltica.

Ma i benefici che il glucomannano può apportare al nostro organismo non sono di certo finiti qui. Questa sostanza è infatti impiegata anche per contrastare l’assorbimento del colesterolo LDL e più in generale di grassi e trigliceridi e per rallentare l’assorbimento degli zuccheri. È qindi un valido alleato per soggetti obesi e diabetici.

Il glucomannano fa dimagrire? Opinioni e risultati

Abbiamo esordito questo articolo scrivendo che il glucomannano è un prodotto molto efficace per il dimagrimento, vediamo perché. Premesso che il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi a un nutrizionista per avere una dieta personalizata e su misura per le proprie esigenze, evitando quindi diete fai da te, alcuni studi hanno dimostrato l’efficacia dell’assunzione del glucomannano come coadiuvante in diete ipocaloriche.

Come abbiamo detto, assumere glucomannano contribuisce a generare un senso di sazietà e a ridurre quindi lo stimolo della fame. Inoltre è stato osservato nel corso di alcuni studi e trial medici che assumere 4 gr di glucommanano al giorno, all’interno di un regime dietetico ipocalorico, ha migliorato i risultati della dieta, favorendo anche l’abbassamento di lipidi e zuccheri.

Quindi ricapitolando…

Quando può essere utile assumerlo?

  • In associazione a diete ipocaloriche e se si soffre di fame nervosa, in quanto contribusce a creare senso di sazietà
  • in soggetti obesi, per ridurre l’assorbimento di grassi e zuccheri equidi contribuire alla perdita di peso
  • in soggetti stitici per le sue proprietà lassative, ed è particolarmente indicato per episodi di stipsi nei bambini e in gravidanza. Poichè favorisce la produzione di feci morbide è indicato anche in soggetti dal colon irritabile o che soffrono di diverticolosi.
  • nei soggetti con diabete di tipo II e in caso di diabete gestazionale per ridurre l’assorbimento di zuccheri
  • in soggetti che soffrono di colesterolo e trigliceridi alti, in quanto riduce l’assorbimento dei grassi

Glucomannano: ci sono controindicazioni?

Come per ogni sostanza che si assume, anche quelle naturali, bisogna stae attenti a possibili controindicazioni ed effetti collaterali. Vediamo quindi i princiali.

Le reazioni più comuni, legate spesso ad uno eccessivo sono  gonfiore, flatulenza e meteorismo, distensione addominale e crampi e nausea. Potrebbe provocare episodi di diarrea o di ostruzione a carico di intestino ed esofago, reazione molto spesso legata all’assunzione di tavolette di glucomannano prima di coricarsi o se non viene assunto con abbastanza acqua.

Inoltre potrebbe provocare una riduzione nell’assorbimento di farmaci o di alcuni micronutrienti, per questo è sempre bene parlare con il proprio medico nel caso in cui si voglia assumere glucomannano.

La sua assunzione è fortemente sconsigliata a chi soffre di ostruzione intestinale e patologie dell’esofago, o ancora problemi gastrici, ulcere, reflusso.

Dove si compra e prezzo

È possibile comprare il glucomannano in erboristeria, parafarmacie e farmacie, sotto forma di capsule o polvere. Questi orientativamente i prezzi che possiamo trovare in commercio:

  • Confezione da 45/60 capsule: costo dai 7€ ai 10€
  • Glucomannano in polvere in bustine monodose: costo dai 9 ai 10 €
  • Glucomannao in polvere in barattolo (troviamo confezioni dai 100 ai 250 gr,) con prezzo variabile dai 7 ai 15 €
  • È possibile poi reperire alimenti con glucomonnano, come ad esempio cioccolatini toglifame, al costo di circa 5€ per una confezione da 10 cioccolatini.

About Redazione

Check Also

scuola

Ritorno tra i banchi di scuola, ecco alcuni segreti per il benessere fisico e mentale dei bambini

Mancano ormai sempre meno giorni al ritorno, tra i banchi di scuola, per milioni di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *