Home / Benessere / Contratture muscolari: che fare?
contrattura muscolare

Contratture muscolari: che fare?

Sicuramente ci sarà capitato nello svolgimento di un’attività sportiva, durante la notte o semplicemente passeggiando di essere soggetti ad una contrattura muscolare. Come bisogna comportarsi in queste circostanze? C’è una modalità per prevenire queste situazioni? Scopriamo insieme i passi da seguire.

In cosa consiste una contrattura muscolare

Definiamo innanzitutto cos’è una contrattura muscolare. Si tratta d una lesione del muscolo dovuta ad un aumento improvviso, involontario del tono muscolare. In realtà, la contrattura è sintomo di una difesa che l’organismo pone in essere in quanto il muscolo viene sottoposto ad uno stress eccessivo che arriva oltre il limite fisiologico di sopportazione, generando appunto una contrazione dello stesso. Generalmente le fasce muscolari maggiormente soggette a questi inconvenienti sono quelle delle gambe, in particolare dei polpacci, e quelle delle schiena, come la fascia dorsale. La manifestazione tipica è rappresentata da dolore forte nella zona interessata che sovente è accompagnata da rossore e gonfiore. Anche se la contrattura è tipica di persone che sono soggette a sforzi fisici intensi, è presente anche in persone che svolgono una vita sedentaria.

Cause e sintomi della contrazione muscolare

Come abbiamo accennato, i soggetti che effettuano degli sforzi della muscolatura in maniera eccessiva sono quelli maggiormente soggetti alle contrazioni muscolari. Gli atleti, ad esempio, molto spesso incorrono nelle contratture a causa di allenamenti eccessivamente intensi, per un riscaldamento non adeguato, per movimenti bruschi e improvvisi o per eccessivo stress prima di una competizione. Ma qualsiasi soggetto, anche non sportivo, può incorrere in una contrazione muscolare dovuta a fattori come l’obesità, la vita sedentaria, la mancanza totale di attività fisica, difetti posturali o donne in gravidanza.
Non appena si incorre in una contrattura muscolare si avverte dolore intenso nella parte interessata, il muscolo tende a contrarsi di nuovo, gonfiore, i movimenti risultano difficili da eseguire e sono presenti piccole lesioni nelle fibre muscolari.

Quali rimedi adottare?

La guarigione da una contrattura muscolare avviene generalmente nell’arco di una decina di giorni, durante i quali bisogna effettuare un trattamento conservativo. Ovviamente è necessario sospendere qualsiasi tipo di attività fisica, riposarsi, massaggiare delicatamente la fascia muscolare, cercare di allungare la stessa in maniera graduale e assumere farmaci che aiutano il muscolo a rilassarsi.
La prevenzione è possibile se si esegue un riscaldamento adeguato prima di effettuare sforzi eccessivi, magari usando pomate specifiche, essere sempre in condizioni fisiche ideali, correggere squilibri posturali, recuperare adeguatamente da sforzi fisici precedenti.

About Redazione

Check Also

zucchero melassa

Melassa nera

La melassa è un derivato della lavorazione della canna da zucchero o della barbabietola. Si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *