Home / Benessere / Artiglio del diavolo: proprietà e controindicazioni
artiglio del diavolo

Artiglio del diavolo: proprietà e controindicazioni

L’artiglio del diavolo, al contrario di quanto il suo nome enigmatico potrebbe far pensare, è una semplice varietà erbacea nota anche come arpagofito.
Coltivata soprattutto nei territori più caldi come le zone più a sud del continente africano, il suo nome deriva essenzialmente dalla sua forma esteriore.
È infatti caratterizzata da una morfologia particolare che presenta frutti di forma ovale, contornati da quattro estremità notevolmente aguzze e pericolisissime per tutte le specie animali che accidentalmente ci entrano in contatto.
La parte dell’artiglio del diavolo principalmente estratta per scopi medicali è rappresentata dalla zona più esterna contornata da radici che sono ricchissime di proprietà benefiche per la salute del nostro organismo e che scopriremo nel prossimo paragrafo.

Proprietà: quando usarlo

Ma perché l’artiglio del diavolo è così famoso e in che modo può aiutarci a migliorare la nostra salute?
Tra i tantissimi effetti benefici contenuti in questa straordinaria pianta spiccano, senza dubbio, le proprietà analgesiche ed anti-infiammatorie che da millenni vengono ampiamente sfruttate dalle popolazione dell’Africa meridionale. L’effetto analgesico dell’artiglio del diavolo permette di alleviare in maniera efficace una moltitudine di patologie, specie quelle di natura articolare.
Ma risulta estremamente utile anche in presenza di altri disturbi come il mal di testa, ad esempio.

Controindicazioni

Dopo aver descritto brevemente le sue caratteristiche positivi ed i vantaggi derivanti dall’impiego dell’artiglio del diavolo è opportuno analizzare anche i suoi effetti collaterali.
Già perché se da un lato questa straordinaria pianta permette di curare ed alleviare i sintomi di una lunga serie di patologie, dall’altra è altamente sconsigliato in presenza di specifici disturbi.
È il caso della gastrite. L’artiglio del diavolo, infatti, stimola la produzione di sostanze acide e amare a livello digestivo, che andrebbero ad intensificare i sintomi di tale patologie.
Altro aspetto da prendere in considerazione riguarda l’interazione con altri farmaci anti-infiammatori. In questo caso l’artiglio del diavolo potrebbe contribuire ad alterarne gli effetti, diminuendo o aumentandone l’efficacia. Stesso discorso vale per gli anti-coagulanti.
Il suo impiego è poi altamente sconsigliato in caso di gravidanza.

Crema o pomata?

L’artiglio del diavolo, ovviamente, non viene venduto così come è disponibile in natura. Il più delle volte è rinvenibile sotto forma di crema o pomata ma quali sono le differenze che intercorrono tra i due tipi di prodotti?
La pomata presenta caratteristiche più emolliente rispetto alla crema.

Prezzo e dove acquistarlo

I prodotti a base di artiglio del diavolo possono essere tranquillamente acquistati nella farmacia sotto casa oppure online con un prezzo che si assesta attorno ai 10 euro a confezione.

About Redazione

Check Also

pitaya

Pitaya gialla: tutti i benefici per il nostro organismo

La pitaya gialla è comunemente conosciuta come frutta del drago in quanto è ricoperta da ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *