Home / Benessere / Come affrontare un lutto

Come affrontare un lutto

La nostra vita è caduca, si sa. Il problema è che nella cultura occidentale parlare di morte non è mai socialmente accettato e si tende sempre a sviare l’argomentazione. Molto spesso questo tipo di argomento non viene proprio trattato anche sotto domanda specifica dei bambini. Quando però ci si trova a dover affrontare un lutto, specialmente di una persona cara, non si può fare a meno di provare dolore. Il dolore è una sensazione che ci permette di crescere. Infatti in ogni istante della vita siamo alle prese con dolori più o meno forti di tipo psicologico. Il dolore per un lutto, a differenza di altri, è quello che sentiamo più devastante e per questo motivo le nostre reazioni possono essere amplificate al massimo, sia quelle psicologiche che quelle fisiche. come nause, gastrite e via dicendo. Ovviamente le emozioni derivanti saranno diverse se la perdita è di una persona anziana o giovane, se il lutto avviene dopo una lunga malattia o all’improvviso. Comunque sia il tipo di perdi nell’elaborazione di un lutto esistono tre fasi principali:



  1. Lo shock: la prima fase è sicuramente di duro impatto sopratutto se inaspettata. Ci si sente disorientati, non si capisce bene cosa sta accadendo e tutto sembra essere in una bolla senza tempo ne spazio. La nostra coscienza è bloccata senza riuscire a dare un senso all’accaduto
  2. Nella seconda fase si sente un senso di fragilità, come se tutto fosse inaspettato e si ha paura del futuro
  3. La terza è la consapevolezza della perdita. In questa fase possono nascere sensazioni molto forti come rabbia, nostalgia, disperazione. Se il punto tre è trattato debitamente si arriva all’accettazione del lutto. Dove si da il peso dovuto alla cosa e si continua a riprogrammare la propria vita.

Per superare in maniera ottimale tutti i punti non abbiamo bisogno di ” essere forti” o “tenere duro”. In realtà l’espressione “un amico si vede al momento del bisogno” è veritiera. Infatti in casi di perdita appoggiarsi ad amici estranei ai fatti o non coinvolti troppo emotivamente ci aiuta a superare la cosa, gli amici ci aiutano nelle cherub-968811_640faccende burocratiche della perdita come la scelta di lapidi granito o marmo, scegliere i vestiti per il defunto e tutto ciò che occorre alla cerimonia di sepoltura. Ognuno di noi ha un modo tutto suo di affrontare il problema. C’è chi parla della relazione avuta con lui, chi si rintana nel suo silenzio, chi ha rabbia etc. Il modo più adatto ad affrontare la situazione è vivere il momento. Vivere le sensazioni che si avvertono, prenderle e seguirne l’onda. Solo facendo questo si può arrivare all’accettazione.

Il tempo per arrivare all’accettazione del lutto è differente da individuo a individuo ed in base alle cause di morte e alla relazione che si aveva con esso. Se però parenti ed amici notano che uno fase delle precedentemente dette, dura più del “normale” è bene affidarsi ad uno psicologo esperto che possa aiutare la persona a superare il momento ed andare avanti nella vita.

About Silvia

Check Also

ravanelli

Ravanelli: proprietà, benefici e controindicazioni

I ravanelli sono degli ortaggi ricchi di proprietà nutrizionali perfetti da consumare in ogni tipologia ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *