Home / Bellezza / Unghie rigate: cosa vuol dire?

Unghie rigate: cosa vuol dire?

Unghie rigate verticalmente e orizzontalmente

Molti di noi hanno delle sottili linee verticali o orizzontali che attraversano le unghie di entrambe le mani, ma decisamente in pochi sanno cosa significano questi segni. Le linee possono rappresentare il sintomo di diverse condizioni fisiologiche, non solo legate a patologie, ma persino segnalare di normali processi quali l’invecchiamento, una poco curata nutrizione o persino diverse infezioni. Molto più raramente alle striature verticali possono essere associate patologie come l’anemia, l’ipertiroidismo o la dermatite. In modo ancor minore in presenza di linee verticali sulle unghie si può parlare della presenza di tumori.
Per quanto invece riguarda le unghie rigate orizzontalmente, si parla di cause sicuramente curabili. Queste però non vanno mai prese troppo alla leggera! Le linee orizzontali potrebbero indicare le conseguenze derivanti di un trauma. Quest’ultimo può essere derivato da un colpo molto forte ricevuto proprio sull’unghia (in tal caso soltanto un’unghia sarà striata… e nera) oppure può interessare tutte le unghie e indicare l’utilizzo di alcune sostanze farmaceutiche.

Unghie rigate cause

In riepilogo si può dire che le unghie rigate non devono essere il motivo per correre dal medico e farsi prescrivere centinaia di medicinali. Come già descritto, possono essere un’indicazione dello stato di salute generale della persona. Alla fin dei conti le cause possono anche essere molto semplici, per non dire del tutto banali. Dalla semplice mancanza di vitamina C frequente in alcuni periodi dell’anno, fino alle segnalazione di una possibile presenza di agenti infettivi nell’organismo.

Unghie rigate rimedi

Il rimedio migliore in questo caso sarebbero quello di fare una visita dermatologica, senza nemmeno pensare di coprire le striature con lo smalto o le unghie false. Questo poiché si tenderebbe soltanto a coprire il problema, ma non sicuramente a eliminarlo del tutto. Qualora il dermatologo indichi che il problema può essere risolto nelle condizioni domestiche, allora si potrà anche pensare di adempire le dovute cure in casa propria. Magari utilizzando i molti rimedi naturali disponibili e utili alla causa. Qualora, però, il dermatologo prescrivesse una cura più frequente anche in ambienti ospedalieri, allora non vi sarebbe un attimo da perdere! Prima si inizia, meglio è. Ricordandosi: mangiare sano e avere una vita equilibrata da tutti i punti di vista consente di eliminare il rischio di sviluppo delle patologie pericolose, eliminando anche le striature ungueali. A tal fine, durante le possibili cure ospedaliere si deve assumere molta vitamina B, consumare carne e legumi e molta vitamina C contenuta negli agrumi.

About Redazione

Check Also

peli superflui

I peli superflui: a cosa servono?

I peli, fonte di fatiche giornaliere per tutte le donne. Ma cosa sono e, soprattutto, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *