Home / Bellezza / Come togliere i punti neri dal naso
punti neri naso

Come togliere i punti neri dal naso

I punti neri sono antiestetici accumuli di impurità, che ostruiscono un poro della pelle. Oltre a non essere belli da vedere, possono infettarsi, bruciare, dare fastidio e procurare prurito. Fortunatamente, sono molto facili da eliminare e prevenire.



Come effettuare la pulizia del viso ed eliminare i punti neri

Il modo migliore per togliere i punti neri dal naso è quello di sottoporsi, prima di procedere all’estrazione ed alla spremitura del poro, ad una sauna facciale. In commercio esistono delle saune ad uso domestico: sono molto economiche e funzionano benissimo. In alternativa, si può ricorrere al classico metodo della pentola di acqua bollente, esponendo il viso al vapore per una decina di minuti, coprendosi il capo con un asciugamano di spugna. Il calore del vapore acqueo dilata i pori della pelle e rende l’epidermide soffice e cedevole, così la spremitura dei punti neri sarà veloce e semplice. Per farla bisogna schiacciare, con fermezza ma delicatezza, il punto nero alle due estremità, con la punta delle dita. In questo modo il grumo di impurità fuoriuscirà dalla pelle, lasciando la zona di pelle trattata pulita e libera di respirare e riossigenarsi. Quando si effettua questa operazione è bene utilizzare una garzina sterile o un fazzolettino usa e getta, per evitare che germi o batteri presenti sulle mani infettino il poro.

Come completare la pulizia del viso per togliere i punti neri dal naso

Dopo la vaporizzazione e la spremitura, il naso e le zone critiche avranno un aspetto decisamente più sano, più pulito e più liscio. A questo punto è consigliabile disinfettare i pori che sono stati spremuti: basta un batuffolo di cotone imbevuto di un normale disinfettante per bambini. Nei giorni successivi, per ottimizzare i risultati ottenuti e prevenire la formazione di altri punti neri, si può fare uno scrub delicato. Se si vuole, invece, realizzare un prodotto casalingo, si può fare una pastella composta da yogurt bianco naturale e zucchero. I granellini effettueranno un buon lavoro di esfoliazione e lo yogurt, ricco di fermenti lattici, contribuirà ad aumentare le difese immunitarie della pelle ed a nutrirla. Da non dimenticare, ogni giorno, l’utilizzo di una buona crema idratante, da usare sia la mattina che la sera, prima di coricarsi. Per chi ha la pelle grassa, o tendente a formare punti neri, è meglio evitare composti troppo ricchi e burrosi e scegliere un siero leggero e fresco. Per la pulizia quotidiana della pelle grassa ed oleosa, invece, è solitamente sconsigliata l’accoppiata latte detergente e tonico, che non garantisce la rimozione di tutto il sebo. È meglio scegliere una saponetta, preferibilmente bio, o un sapone liquido che contenga zolfo. Lo zolfo è un disinfettante naturale, un antibatterico e un astringente: un’ottima prevenzione contro i punti neri.

About Redazione

Check Also

senup

Come aumentare il seno senza chirurgia? Con SenUp!

Avere un seno prosperoso e tonico è il sogno di tutte le donne. Ma può ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *